L’attesa di Giovanni Perna #SalAsc

Io e il castagnaro
Centro Storico di Salerno – esterno notte.

Magari domani no, ma il copatron ha preso l’abitudine di cenare a Salerno dopo la partita.

È un fatto buono, secondo me. Un modo di vivere la Città, di stare in mezzo alla gente.

E a quanto pare il bagno di folla riscuote successo, non mancano le domande sulla partita appena finita, non si lesinano spiegazioni sui correttivi apportati in corso d’opera.

Non mancano, a quanto pare, gli inviti alle consumazioni.

Con le debite eccezioni. 

Rumors dai soliti bene informati narrano che, al passaggio nei vicoli, il copatron sia stato attirato dal profumo di caldarroste.

E che non abbia resistito alla tentazione.

Solo che pare sia stata applicata, da parte del castagnaro, l’antica procedura economica del “pagare moneta, vedere cammello”. Un fatto di giustizia, certamente, e, come molti testimoni oculari affermano, l’esborso è stato erogato senza alterazioni della mimica facciale. Solo un leggero pallore, ma questa è una voce tendenziosa messa in giro dai detrattori.
Stadio Arechi – esterno giorno.

Non sarà Iliadis ad esordire domani, ma il sottoscritto.

Per la prima volta, all’Arechi, in campionato, vado in Curva Sud.

In passato ci sono andato solo per qualche amichevole o in Coppa Italia.

Per la cronaca, solo una volta in Curva Nord, torneo Anglo-italiano, col West Bromwich Albion, per stare in mezzo ai tifosi inglesi.

È il risultato dei parametri che ho fissato ad inizio stagione, quando non ho rinnovato l’abbonamento a causa della conferma del management.

I parametri prevedono che se la Salernitana sta sotto il decimo posto pago il biglietto più economico.

Una scelta di libertà ed indipendenza, che solo qualche scemotto non ha compreso.

Una scommessa che voglio volontariamente perdere.

Ma anche la certificazione che la lezione di imprenditoria sportiva impartitami, con diverse ripetizioni, in questi anni, è stata pienamente recepita.

Non sono sicuro di avere mai avuto paga di sergente e vizi da generale, ma è sicuro che il “vedere cammello, pagare moneta” l’ho imparato bene.

A Salerno siamo in due. Io e il castagnaro. 


Salernitana-Ascoli @Stadio Arechi, 7 Settembre 2017

A cura di Giovanni Perna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...