L’attesa di Giovanni Perna #ProSal

Io a volte immagino che ci sia una stanza, in qualche posto, dove ci stanno dei signori che si riuniscono per mandare il sottoscritto al manicomio.Sono quei signori che fanno i turni infrasettimanali.

E meno male che a malapena mi accorgo del resto, calcisticamente parlando.

Perché altrimenti sai che festa.

Prendi adesso, che sullo sfondo sento Inzaghi, non più ino, rispondere a domande sul suo possibile futuro alla Juventus.

Inzaghi, io non ci posso pensare.

E comunque chi fa questi calendari non ci pensa, non tiene rispetto.

Perché un martedì di Salernitana piega definitivamente le tue resistenze.

Soprattutto se ti hanno appena messo a dura prova.

Con tutto il rispetto, mica sono solo i calciatori a dover recuperare.

Un poco di pausa servirebbe pure a noi.

Chè quando le cose vanno male, si tende a fare degli errori.

E già lo so che domani mi batterò la mano sulla testa.

Che sicuro avrò, tra Pescara che va e Vercelli che viene, dimenticato di fare o dire qualcosa.

Si chiamano difetti di comunicazione.

Non succede di rado, piglia Inzaghino, per un difetto di comunicazione a momenti a Salerno si sedeva in panca il futuro allenatore della Juve.

Pare che neanche nella Salernitana siamo immuni.

Mi hanno fatto leggere (io in verità faccio sempre più fatica), una dichiarazione di Professò.

“…Mica sbaglia appositamente? Io avrei usato il 3-5-2, lui dice che non ha un centrale di piede sinistro…” 

Io mo’ non so la catena della comunicazione dove si spezza.

Se cioè Professò pensa che il centrale di piede sinistro non serva per fare 3-5-2, o il #maiufficialmentericonfermato Direttore gli ha detto che in organico lo teniamo.

Quanto sono belli tutti quanti, che ai microfoni parlano di unità di intenti e poi non si parlano tra di loro.

Io mi vorrei offrire come intermediario, perché magari sulle cose mie sono scordarello, sulla Salernitana è un poco difficile.

A Professò che snocciola numeri come una sequenza di Fibonacci, vorrei dire che manca il centrale di piede sinistro per il 3-5-2, la mezzala per fare il 4-3-3 e pure il 4-4-2, e possiamo andare avanti fino a che vuoi tu. Parlando di quantità e senza, per carità, fare volgari discorsi sulla qualità.

No, non è Bollini che sbaglia apposta, e neanche tu, credo.

A meno che non sia il tuo gemello quello che compra a poco e rivende a tanto. A Roma.

Forse il difetto di comunicazione è geografico, dopo Frascati la scienza calcistica si perde.

O forse là ti affidi bene e qui male.

Lo vedi, non mi sogno di dire che qui sbagli apposta.

Facciamo che sbaglio io. Che attendo, chea attesa si chiama questa nota.

Un poco più lunga, perché è da tanto che aspetto.

Una vittoria, un poco di aria pulita che  qui non si respira.


Pro Vercelli-Salernitana @Stadio “Silvio Piola”, 19 Settembre 2017

A cura di Giovanni Perna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...