“Gli assenti hanno sempre torto” cit.

Volendo trovare il pelo nell’uovo, come dice il direttore Fabiani, la tifoseria granata non ha potuto non notare la completa assenza dei due coopatron nella prima partita stagionale disputata all’Arechi. Il direttore, abilmente, ha giustificato la loro assenza con la più classica delle scuse: impegni di lavoro.

Ci sembra però difficile o quantomeno improbabile che in un lunedì sera, con la serie A a riposo, nessuno dei due patron abbia avuto la possibilità di fare un salto a Salerno per salutare la piazza e magari per rinfrancare e tranquillizzare la tifoseria riguardo il campionato appena iniziato. C’era anche un giuramento da onorare, come hanno fatto tutte le società della categoria, prima della prima partita casalinga. Gli “onori di casa” li ha fatti capitan Tuia (vista l’assenza di Rosina) ed al suo fianco legittimamente mister Bollini ed, in vece della società, il direttore generale e responsabile del settore giovanile Angelo Fabiani. Ormai è un tuttofare: si occupa di mercato, si occupa del settore giovanile e si occupa anche di rappresentare una società sempre più latitante.

Contrariamente a quanto visto negli anni precedenti, anche in ritiro l’assenza dei coopatron si è fatta sentire. Basta pensare che qualche anno fa la famiglia Lotito al completo e papà Mezzaroma hanno trascorso diversi giorni in compagnia della squadra, raccogliendo affetto e simpatie dai sempre passionali tifosi granata. Quest’anno, nella pace di Cascia e Roccaporena, nessuno dei due patron ha fatto capolinea per cercare di motivare la squadra o quantomeno salutare lo staff.  Fortunatamente già da ora la squadra sembra aver fatto un gruppo e sicuramente i meriti non sono ascrivibili nelle persone dei patron, la cui presenza, a tal fine, possa essere tranquillamente ritenuta superflua. La loro assenza, invece, ha un rilevante peso mediatico sull’ambiente granata. Il silenzio, ingiustificato, di Mezzaroma apparso stizzito nelle ultime uscite ed i “capricci” di Lotito che era, a suo dire, alla ricerca di “corteggiamenti”, cozzano alla grande con l’encomiabile ed incredibile risposta del popolo salernitano. Dodicimila presenti per una partita non di cartello di lunedì sera, in cui la squadra granata va sotto per ben tre volte ma sempre accompagnata dal grandissimo calore della curva e degli altri settori che non hanno mai smesso di incitare la squadra.

A dir la verità, cari presidenti Lotito e Mezzaroma, qualunque siano stati i vostri impegni lunedì sera, a fare una cattiva figura siete stati proprio voi. Non vi abbiamo invitato.

Eppure in tanti cercavano i vostri volti in tribuna, dopo aver notato, lamentandosi, che il bar ed il catering della tribuna, così bene allestito negli anni precedenti, è scomparso nel nulla, senza alcun preavviso.

Magari si trova solo il pelo nell’uovo però, non so voi, quando in albergo ho voglia di una colazione intercontinentale e prendo un uovo alla coque e ci trovo il capello sudato dell’inserviente che l’ha preparato, non lo mangio più e la giornata prende una brutta piega.

E allora ricordatevi, cari patron: Gli assenti hanno sempre torto.

Schermata 2017-09-06 alle 16.34.51

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...