A bocce ferme: Matrix, Frosinone e dintorni

Nell’ultima giornata valida per gli abbonati ci siamo presentati in buon numero all’Arechi, consapevoli che ci giocavamo i playoff. La squadra nostra giungeva alla gara decisiva dopo una rincorsa affannosa, per nulla preoccupata dal (la regia ci dice fisiologico) lieve calo dopo la roboante vittoria col Latina, che peraltro si era successivamente riscattato con la vittoria di Chiavari dove, inopinatamente, era stato esonerato Roberto Breda. Usciamo dallo stadio, due ore dopo, felici e contenti. Tutti. I tifosi del Frosinone, che se vanno in serie A, probabilmente senza code fastidiose. L’arbitro Pasqua, che non pagherà più il caffè nel suo borgo natìo. Ma, soprattutto, i tifosi granata. Tutti. Che motivi di nervosismo non ce ne sono, perché mai? Il Frosinone era più forte, l’arbitro era quello che era, la squadra ha dato tutto. L’obbiettivo del campionato (che dalla regia ci dicono dover essere dignitoso) ampiamente raggiunto. Lo scusutone interno? E che fa, all’andata il risultato ci è stato favorevole. Uguale uguale a quello di oggi, a pensarci bene. Insomma, a ben guardare, c’è una spiegazione per tutto, ciascuno può trovare motivo di conforto. Può esserlo pure Minala, per il suo buon campionato, macchiato dalle due espulsioni nelle due partite decisive, tradito dall’eccessiva trance agonistica. Ma poi, che andiamo trovando? Capace che i playoff manco si fanno. Forse. Abbiamo sognato per un po’. Va bene così. E comunque la matematica non ci condanna. E poi questi giorni sono stati utili per campagne elettorali, televisive e non. A posto così? Allora se siete sazi di questa dimensione parallela stile Matrix, e considerato che nessuno ha voglia di andare a mare, vorrei ricordare che c’è un finale di torneo da onorare, senza tanti proclami. Facendo i fatti. Un esempio? Sarebbe carino programmare il futuro dando un segnale. Quale? Il primo acquisto per l’anno prossimo: Lorenzo Laverone.

IMG_1743.JPG

A cura di Giovanni Perna.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...